domenica 15 giugno 2014

Percorrere la propria Via

Nelle Arti Marziali si sente parlare spesso di "seguire la Via" di "rispettare la Via"....

Anche nel Black Flag Wing Chun, in quanto arte marziale ispirata dal Buddismo Chan, spesso si parla di Via con l'accezione di modello comportamentale consono al raggiungimento di quello stato psico-fisico tipico del saggio (Illuminato).

Naturalmente il percorso non è facile...

Non esistono tecniche "esoteriche o magiche" che trasformano lo studente in un asceta, si tratta di un percorso fatto di puro allenamento e determinazione, un percorso dove passo dopo passo attraverso il corpo (prima) e la mente (dopo) ci si appropria, rendendoli parte della propria persona, di tutti quei principi che il Buddismo Chan insegna.

Come in tutte le attività umane, ognuno deve trovare la propria strada da percorrere!!

Per potersi esprimere al meglio ognuno di noi deve trovare la propria dimensione, non possiamo limitarci a seguire le tendenze o emulare gli altri.

Una volta scoperta la propria passione, vocazione o predisposizione, è il momento di iniziare il proprio percorso di crescita. Spesso occorre affidarsi ad una guida o ad un maestro che ci aiuti a mantenere la strada giusta nei momenti difficili o semplicemente (come nelle arti marziali) ci insegni cosa fare.

E' scontato che durante il nostro viaggio capiterà di scontrarci con altri individui che non la pensano come noi, questo non deve diventare un ostacolo per il nostro cammino. Proprio momenti come questi sono il vero slancio per proseguire con più vigore, sono un metodo per provare la propria determinazione a voler andare avanti e permettono di valutare se si ha veramente capito e reso proprio il lavoro svolto fino a quell'istante!!!

Solo chi ha veramente trovato la propria strada ed i propri modelli ispiratori non si lascia coinvolgere da critiche ed ostruzionismi, solo chi ha il coraggio di mettersi in gioco, giungendo anche a cambiare strada se si accorge di aver imboccato il bivio sbagliato può sentirsi realizzato appieno e sorridere mentre continua il suo cammino.

A tutti quelli che sperano di veder inciampare gli altri per potersi sentire realizzati, auguro loro di poter trovare la propria Via da percorrere e sicuramente una volta che saranno incantati dal panorama che man mano si apre a loro smetteranno di guardare gli altri.


Nessun commento:

Posta un commento